Stampa

L’iniziativa culturale e sociale

Abbiamo deciso di intraprendere un percorso più ampio che era già nei nostri progetti dall'inizio ma che ora diventa realtà, un percorso che comprenda non solo la crescita sportiva degli atleti ma anche quella morale. La volontà è di insegnare non soltanto una pratica sportiva ai ragazzi ma cercare di dare loro una formazione più completa soprattutto riguardo ai valori essenziali dello sport che poi sono gli stessi che permetteranno loro di vivere una vita equilibrata. Quindi lealtà, coraggio, entusiasmo, rispetto dei ruoli e delle regole, umiltà e competitività. Partendo dall’atleta nell’antichità come esempio da seguire nei suoi sani principi. Non si tratta di un retrocedere puramente didascalico perchè ciò lo perseguiamo attraverso gli insegnamenti quotidiani del nostro settore tecnico, con l’esempio di tutte le altre componenti e seguendo un percorso culturale parallelo a quello sportivo con visite guidate presso siti archeologici, mostre, convegni a tema e itinerari formativi, sempre con la supervisione di esperti e avvalendoci di partner di elevata competenza nel settore. Altro tema delicato che affrontiamo è la socializzazione. Non vogliamo trascurare questo concetto che sarà fondamentale per far crescere i ragazzi. Anche in questo caso abbiamo dei percorsi tracciati da esperti con modalità di comunicazione estese al gruppo e al singolo per incentivarne l’apertura mentale e superare ogni ostacolo interiore. Sono e saranno numerose le attività anche in questa direzione. Così come numerose sono e saranno le iniziative sociali e di solidarietà in aiuto dei più deboli: vogliamo crescere ragazzi generosi di animo prima di ogni altra cosa. Allo stesso tempo un occhio di riguardo andrà alle iniziative educative in genere, dal codice stradale all'educazione civica fino al rispetto per l'ambiente. Infine non trascuriamo, ovviamente, le attività ludiche perchè è giusto che i ragazzi alla loro età si divertano in maniera sana e spensierata.
Tutto ciò è diventato realtà già nel primo Three Days Camp "Vito Lepore" del 29 giugno-1 luglio del 2012 con la visita al Museo Archeologico Nazionale della Basilicata "Dinu Adamesteanu" ed alle tombe di atleti dell'antica Magna Grecia e la compilazione guidata, per ogni ragazzo, di una scheda preparata dalla Archeoworking (associazione di archeologi lucana). Inoltre, durante i nostri Camp, proponiamo per ognuno un diario quotidiano dove esprimere impressioni, emozioni, pensieri che saranno poi studiati da una equipe di psicologi per aiutare i ragazzi nella socializzazione e nella condivisione delle sensazioni. Nel 2013 i ragazzi visiteranno invece il museo archeologico provinciale di Potenza. Sicchè al percorso tecnico di insegnamento della pallacanestro attraverso allenatori professionisti in questi Camp affiancamo un percorso culturale e sociale oltre che formativo. Di pari passo abbiamo sposato il progetto "Adotta il Codice della Strada" che andrà nelle scuole medie ed elementari di Potenza ad insegnare le regole stradali e i segnali giocando a pallacanestro. Un modo diverso e sicuramente più efficace per far rimanere nelle giovani menti insegnamenti che potranno salvare la vita loro e del prossimo. Con il progetto "Stradanza" invece ci proponiamo di unire il ballo alla pallacanestro. Danza e movimenti del corpo che possono essere vicendevolmente scambiati in uno sport come il basket che è già armonia dei movimenti, ciò nelle vie della città divertendosi assieme ad altre realtà, quelle delle scuole di danza. Inoltre vi sarà uno spettacolo di pallacanestro acrobatica, lì dove si fonde bravura, divertimento ed armonia: una musica sportiva. Abbiamo ideato l'Invicta Web Tv un contenitore che, tramite canale web dsu You Tube, allieterà i ragazz rendendoli partecipi e protagonisti. Infine avvieremo nella prossima stagione un programma di approfondimenti su vari temi sociali che riterremo opportuno proporre per sensibilizzare i nostri giovanissimi atleti, dall'uso delle sostanze stupefacenti all'alimentazione equilibrata, dall'emarginazione al rispetto per gli anziani.